Blog

Forno a legna o forno elettrico? Ecco le differenze!

pizza
Forno a legna o forno elettrico? Ecco le differenze!

Non c’è dubbio: la pizza cotta in un forno a legna ha un sapore diverso da quella cotta in un forno elettrico. Perché? Quali sono le differenze?

La tradizione italiana vuole che la pizza sia cotta in un forno a legna. Infatti, nell’immaginario comune, la cottura a legna della pizza è sinonimo di qualità e di bontà del prodotto. Quindi, alla domanda “forno a legna o forno elettrico?”, la risposta è solitamente forno a legna.

Tuttavia, non basta preparare la pizza utilizzando questo antichissimo metodo di cottura per ottenere un buon prodotto. In questo articolo, cercheremo di spiegare quali sono le principali differenze tra questi due tipi di cottura.

Forno a legna per la pizza

Il forno a legna è uno strumento dalle origini antichissime: la sua forma e la sua struttura vennero perfezionate nell’Antica Grecia, nel V secolo a.C, ma la sua invenzione pare risalire addirittura ai tempi dell’Antico Egitto.

Costruito con materiale refrattario e base in pietra, il forno a legna garantisce tempi di cottura molto ridotti in confronto a quelli richiesti da un forno elettrico: grazie alla presenza della fiamma viva, la pizza cotta a legna può essere pronta in circa 60 secondi e presenta un profumo e un aroma unico, che differisce in base al tipo di legna usata per la combustione.

Il forno a legna, inoltre, garantisce temperature molto più alte rispetto al forno elettrico e permette quindi di ottenere una cottura omogenea del prodotto, dando vita a un impasto dorato, croccante all’esterno e morbido all’interno.

Tuttavia, come dicevamo prima, una pizza cotta a legna non è sempre sinonimo di una pizza di qualità. Il metodo di cottura a legna è infatti di difficile gestione: la fiamma viva va seguita attentamente e la pizza va girata durante il processo di cottura. Se non seguita con attenzione, la cottura a legna espone l’impasto a rischio di bruciatura. La bontà del prodotto finale è quindi direttamente proporzionale alla bravura del pizzaiolo, nonché alla qualità degli ingredienti usati.

 

forno elettrico

Forno elettrico per la pizza

I forni elettrici per la pizza vengono costruiti con una camera di cottura rettangolare, di differente altezza e profondità. In questo caso, a differenza di quanto avviene con il forno a legna, non vi è combustione: il calore necessario per la cottura della pizza viene creato mediante resistenze elettriche situate nella parte inferiore e superiore del forno.

Il fondo è costituito da materiale refrattario, che, a contatto con l’impasto, ne permette la cottura. Uno dei lati positivi del forno elettrico è che il calore proviene dalla parete superiore e quella inferiore del forno e il pizzaiolo ha il potere di regolare e gestire la potenza delle due fonti indipendentemente, potendo così garantire una cottura omogenea e adatta al tipo di impasto.

Indubbiamente, la cottura della pizza con forno elettrico è carente del tipico profumo della legna. Tuttavia, i moderni forni elettrici per pizza sono appositamente progettati per consentire una cottura del prodotto ottimale e una buona asciugatura dell’impasto. Pertanto, anche così possiamo dare vita a una pizza deliziosa… Tuttavia, la nostra preferenza sarà sempre e comunque nei confronti del forno a legna. E la vostra?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *